Walid Khan sul podio nell’IDM Supersport 300 dopo quasi 11 mesi di stop

Walid Khan
Walid sul podio in Gara 1. Credit: Damon Teerink.

Nel weekend appena trascorso è andato in scena il quarto round stagionale dell’IDM (Internationale Deutsche Meisterschaft). Sul circuito ceco di Most, la massima serie motociclistica tedesca ha regalato grandi emozioni ed eventi significativi e tra questi, merita una menzione il grande ritorno di Walid Khan nella classe Supersport 300.

 

Lo stop

Pilota olandese di origini marocchine, l’anno scorso Walid Khan ha corso nel Mondiale Supersport 300 col team Nutec Benjan Kawasaki, conquistando anche un bel podio (2°) a Brno. L’obiettivo di Khan era correre nel WorldSSP300 anche nel 2019, ma nelle settimane successive all’ultimo round del 2018 sono subentrati alcuni grandi cambiamenti nella sua vita (di cui si risparmiano i dettagli) e problemi di budget. Tutto questo ha portato, tra le varie cose, anche all’interruzione forzata della sua carriera nel motociclismo.

 

Walid Khan WorldSSP300
In azione a Donington Park nel 2018. Credit: Donnyfoto.com

 

La chance

Nonostante tutto, Walid Khan e il team Nutec – RT Motorsports by SKM – Kawasaki (nuovo nome della squadra menzionata sopra, a seguito di una rivoluzione nella struttura del team) hanno sempre sperato di tornare a lavorare insieme. L’opportunità di concretizzare questo obiettivo si è presentata poco prima del round di Most. L’infortunio a una gamba rimediato a Schleiz ha messo temporaneamente KO Micky Winkler, uno dei quattro piloti “titolari” del team nell’IDM, e in seguito anche a un test molto positivo, il team manager Rob Vennegoor ha annunciato come sostituto proprio Khan, definendolo anche “uno dei migliori piloti olandesi in circolazione“.

 

Il grande ritorno

Khan non ha mai dimenticato come si va forte in moto e una prima dimostrazione è arrivata già nelle prove libere, dove è stato regolarmente nelle prime posizioni. Le qualifiche, poi, sono state condizionate dal maltempo e Khan ha archiviato le due sessioni previste con l’ottava posizione finale.

Nel pomeriggio di sabato 10 agosto si è svolta la prima gara del weekend e Khan ha subito recuperato terreno fino a battagliare col belga ex-Mondiale Angelo Licciardi e l’olandese Rick Dunnik. Alla fine, Khan l’ha spuntata sugli altri due al fotofinish, arrivando così secondo dietro alla wild card d’eccezione Victor Steeman (attuale protagonista del WorldSSP300). Nell’IDM le wild card non prendono punti e quindi, anche se sul traguardo è arrivato secondo, per il campionato Khan HA VINTO.

Anche se non è finita come la prima, anche Gara 2 (andata in scena domenica 11 agosto) è stata un successo. Khan ha battagliato per la terza posizione con Licciardi fino all’ultimo giro, ma stavolta il fotofinish ha premiato il belga. Steeman ha vinto nuovamente, ma per il motivo di cui sopra la vittoria “vera” è andata al tedesco Toni Erhard, che ha preceduto proprio Licciardi e Khan.

Riassumendo, Khan ha chiuso le due gare in quarta e seconda posizione, ma escludendo la wild card Steeman ha praticamente vinto in una gara e fatto terzo nell’altra. Dopo quasi 11 mesi di stop, ripeto…

 

Walid Khan
Walid festeggia a Most. Credit: Damon Teerink.

 

Welkom terug, Walid!

Porre fine a una lunga pausa con questi risultati non è proprio da tutti e così Walid Khan ha ribadito le qualità mostrate l’anno scorso nel Mondiale Supersport 300. I tre anni passati nella Red Bull MotoGP Rookies Cup (dove era invece conosciuto come Walid Soppe) non erano stati esaltanti, ma col passaggio alla 300 Khan ha messo in mostra le sue ottime qualità.

Ho conosciuto Walid quando correva nel Mondiale e posso dire che oltre a essere un bravo pilota, è un ragazzo simpatico, estroverso e “pazzo”, apprezzato nell’ambiente per il suo carattere esplosivo (e anche per le sue acrobazie con bici o scooter…). Certamente ha commesso alcuni errori nella sua carriera, ma Walid merita una nuova grande occasione. Lui e il team Nutec – RT Motorsports by SKM – Kawasaki stanno già lavorando per la prossima stagione e nel mentre, l’olandese sostituirà Micky Winkler fino al suo ritorno (la cui data è ancora incerta).

Palmen in Motorradsport augura a Walid “Veel succes!“, nella speranza di rivederlo nel Mondiale in futuro.

 

Precedente Jesko Raffin e la nuova occasione nel Mondiale Moto2 Successivo Walid Khan scores podium in German IDM after not racing for 11 months