Superbike: Lieto fine per il team Orelac Racing VerdNatura

Orelac Racing
Nacho e José Calero.

Sembrava difficile, se non impossibile, ma alla fine il team Orelac Racing Verdnatura ce l’ha fatta. La squadra di José Calero aveva lanciato un primo appello a Dorna a Imola, attraverso un’intervista concessa a Palmen in Motorradsport, e nei mesi successivi ha lavorato duramente per ottenere un buon supporto economico e soprattutto tecnico, imprescindibile al fine di poter competere coi team ufficiali da privati.

 

Lieto fine

Se le case e l’organizzatore non sono interessate a supportare un team professionale come il nostro, ci faremo da parte”, aveva dichiarato José Calero in un comunicato uscito la scorsa estate. Ebbene, l’anno prossimo la compagine di Algemesí godrà di un supporto maggiore da parte del team ufficiale Kawasaki, che la seguirà da vicino per quanto concerne l’evoluzione tecnica della ZX-10RR. E non è finita qui, perché la ciliegina sulla torta è arrivata a livello di piloti. Perso Leandro “Tati” Mercado (che guiderà la Ducati del team Motocorsa Racing), nel 2020 il Orelac Racing VerdNatura conterà comunque su un pilota di grandissimo talento, ovvero il giovane cileno Maximilian Scheib.

 

Orelac Racing Maximilian Scheib
Scheib.

 

Bienvenido de vuelta, Maxi!

Classe 1995, Scheib è conosciuto per i suoi ottimi trascorsi nell’Europeo Superstock 1000, dove ha conquistato una vittoria da wild card nel 2016 (a Jerez), un’altra vittoria da pilota nel 2018 (a Brno col team Nuova M2 Racing Aprilia) e diversi altri piazzamenti sul podio. In più, “Maxi” è reduce da una trionfale stagione nel Campionato Spagnolo ESBK Superbike, dove si è laureato campione con la Kawasaki del team PL Palmeto Racing. Scheib si è mostrato veramente entusiasta per la nuova avventura e ha già ben chiare le sue aspettative: “Voglio partire in modo tranquillo, ma lavorando duramente, perché non conosco la pista di Phillip Island e i miei avversari saranno fortissimo lì e anche in Qatar. Quando andremo in Europa, però, potrò mostrare tutto il mio talento!”.

 

Non solo SBK

Dopo tanti dubbi, la storia del team Orelac Racing VerdNatura si è conclusa nel migliore dei modi e ora, la speranza per il 2020 è quella di farsi valere contro i team ufficiali e satellite. Si ricorda inoltre che oltre a correre nel Mondiale Superbike, il team Orelac Racing VerdNatura continuerà ad essere presente nel Mondiale Supersport. In questo caso, la struttura sarà diretta da Nacho Calero, figlio di José ed ex-pilota, e schiererà il giovanissimo Çan Öncü in collaborazione col team Kawasaki Puccetti Racing.

 

Precedente Alessandro Andreozzi parla del suo rientro alle gare e della stagione 2020 Successivo Marketa Janakova talks about herself to Palmen in Motorradsport