Mondiale Supersport: Paola Cazzola, la pilota dimenticata

Paola Cazzola nel 2010 insieme a Danilo Dell’Omo, suo compagno di squadra nel Mondiale Supersport.

A inizio gennaio Dorna ha parlato di María Herrera come la prima donna a correre a tempo pieno nel Mondiale Supersport. Il quindicesimo posto appena ottenuto a Buriram, poi, ha fatto sì che la pilota spagnola diventasse a detta di molti la prima a prendere punti in questo campionato. Fin qui tutto bene, penserete…Ma se vi dicessi che questi record NON appartengono a Herrera, ma a un’altra donna? 

Paola Cazzola

Ebbene sì, i record attribuiti a María Herrera da Dorna e non solo appartengono in realtà a Paola Cazzola! Originaria di Vicenza e ritirarasi dalle gare qualche anno fa, nel 2010 Paola Cazzola fu ingaggiata dal team Kuja Racing per correre nel Mondiale Supersport e già a inizio stagione conquistò due punti chiudendo quattordicesima a Phillip Island. Sfortunatamente il rapporto tra Cazzola e il team Kuja Racing si interruppe dopo quattro gare, ma questo non cancella quanto scritto nella storia dalla vicentina. Tra l’altro, prima di venire appiedata, Cazzola finì la gara di Assen al quindicesimo posto, portando così a tre punti il bottino complessivo.

Dorna ignorante?

In questo articolo, il sito ufficiale del World Superbike ha liquidato quanto scritto sopra come “comparsate occasionali”, senza sapere che nel 2010 Cazzola era iscritta a tutto il campionato e non ad alcune gare. Inoltre, a Buriram il team MS Racing ha scritto sui social che María Herrera è diventata la prima donna a prendere punti nel Mondiale Supersport, pare su indicazione proprio di Dorna. OK che Paola Cazzola ha fatto quel che ha fatto quando il WorldSBK era ancora sotto Infront Motorsport, ma non conoscere la storia di un campionato che si gestisce non è una bella cosa…

Precedente Superbike: A Buriram 18.000 spettatori in meno rispetto al 2018. Perché? Successivo Le ragazze della Yamaha R3 Cup Italia 2019: Roberta Ponziani