Jacopo Cretaro continua il suo percorso nell’Endurance

Jacopo Cretaro FIM EWC ITeM 17
Jacopo Cretaro (il secondo da sinistra) insieme al team ITeM 17.

Dopo la positiva partecipazione alla 24 Ore di CatalunyaJacopo Cretaro vivrà un’altra grande esperienza nell’Endurance. Il pilota romano parteciperà all’edizione 2019 del Bol d’Or, in programma il 21 e 22 settembre al Circuit Paul Ricard, e farà quindi il suo debutto nel Mondiale Endurance EWC.

 

Esordio “sperimentale”

Per questa nuova avventura, Jacopo Cretaro correrà col team ITeM 17 insieme al pilota del Mondiale Supersport Hikari Okubo e ai francesi Gabriel Pons e Matthieu Thibault. Il quartetto correrà nella categoria Experimental, riservata a progetti, appunto, sperimentali. Nello specifico, la Kawasaki ZX-10RR del team ITeM 17 sarà equipaggiata con la forcella a quadrilatero deformabile eXcentive, soluzione sviluppata dall’azienda francese eXcent che garantisce più stabilità in frenata e più maneggevolezza in curva rispetto alla ben più comune forcella telescopica. Queste qualità sono state confermate anche da Cretaro, che ha recentemente affrontato due giorni di test a Carole insieme al team.

 

Come cambiano le cose…

Tre anni fa, Jacopo Cretaro sembrava avviato verso un bel futuro nelle corse sprint, complici anche le ottime performance nel CEV Moto2 (dove correva nella categoria Superstock 600). Il suo cammino è stato poi ostacolato da problemi di varia natura, soprattutto economici, e la sua carriera aveva subito un lungo stop dopo la fine del 2018. Ora, però, per il 19enne romano si sono spalancate le porte dell’Endurance. Una svolta totalmente inaspettata, come ha raccontato il pilota stesso a Palmen in Motorradsport: “Pensavo ormai che tornare a gareggiare fosse un obiettivo lontanissimo. Sono sempre rimasto in forma, ma sinceramente stavo perdendo ogni minima speranza. Riguardo l’Endurance, posso dire che è differente da ciò che sognavo da bambino, ma allo stesso tempo ammetto che mi piace molto…“. Può “JakAttak #73” rilanciarsi definitivamente in questa specialità, come ha fatto anche Niccolò Canepa? “Lo spero davvero e ce la metterò tutta per riuscirci!“.

Che dire? In bocca al lupo, Jacopo! 😉

Precedente Mondiale Supersport: Dani Valle e il team MS Racing di nuovo insieme Successivo Dylan Delouvy debutta a sorpresa nel Mondiale Supersport 300