Can Öncü pronto al debutto in Supersport: “Sono molto ottimista”

Can Öncü
Can Öncü

 

Ormai protagonista da diversi anni nei mondiali Superbike e Supersport (e precedentemente nelle classi Superstock 1000 e 600), il team Kawasaki Puccetti Racing si prepara ad affrontare una stagione 2020 intensa e ad alti livelli. Stavolta, però, l’obiettivo della squadra emiliana non sarà solo stare davanti in Superbike con Xavi Forés e in Supersport con Lucas Mahias e Phillip Öttl, ma anche aiutare un giovanissimo pilota a crescere e a farsi valere sempre di più in Supersport. Di chi si tratta? Di Can Öncü, pilota turco dal grande potenziale e dal già comprovato talento.

Öncü correrà con la Kawasaki del Turkish Racing Team, nato dalla collaborazione tra i team Puccetti e Orelac Racing e la TMF (la federazione motociclistica turca). Come negli anni scorsi, sarà seguito dal cinque volte Campione del Mondo Supersport Kenan Sofuoglu.

 

Un anno difficile…

Classe 2003, Can Öncü viene da una stagione molto difficile nel Mondiale Moto3, dove non è riuscito a confermare quanto di buono fatto prima nella Asia Talent Cup, dove ha raccolto quattro vittorie nel 2017, e nella Red Bull MotoGP Rookies Cup, dove ha vinto il titolo nel 2018. Le aspettative erano alte, complice anche la sua fantastica vittoria da wildcard al GP di Valencia (che lo ha reso il più giovane di sempre a vincere un GP), ma alla fine non si è andati oltre alcuni piazzamenti a punti e come ha detto lui stesso: “Semplicemente nulla è andato per il verso giusto. Non sono mai stato nelle condizioni di potermi giocare il podio e lottare per il titolo. Preferisco non dire altro“. Ora, per Öncü si apre un nuovo capitolo nel Mondiale Supersport…

 

Can Öncü
Öncü in azione a Portimão. Credit: WorldSK

 

…ma grande fiducia per il 2020

Palmen in Motorradsport era alla presentazione del team Puccetti al Motor Bike Expo e dopo l’evento, ha avuto modo di parlare con Can Öncü. Una chiacchierata breve, ma interessante in cui il 16enne di Alanya si è mostrato fiducioso per la nuova avventura: “Sono molto ottimista. I test stanno andando bene e il gap dai migliori non è così elevato. Devo ancora adattarmi del tutto alla 600cc, venendo dalla Moto3, ma il tutto sta procedendo per il meglio“. Anche se la stagione nel Mondiale Moto3 è stata problematica, il giovane turco si porta dietro diverse lezioni molto importanti, imparate nel 2019 e anche prima nella Red Bull Rookies Cup: “Non mollare mai, essere sempre forte, dare il massimo nei momenti positivi e anche in quelli negativi, essere sempre positivo nell’atteggiamento e nelle parole e, infine, sorridere sempre“.

 

Serve tempo, ma so di poter fare bene

Parlando invece degli obiettivi per la prima stagione nel WorldSSP, Öncü ha detto: “Punto a fare esperienza e ad arrivare il più in alto possibile. Credo di poter aspirare alla vittoria nel 2021, ma intanto devo adattarmi al campionato e crescere. Quest’anno il team Puccetti punta a vincere il titolo con Lucas Mahias e tutti noi cercheremo di aiutarlo affinché questo accada“. La prima stagione servirà da apprendistato, ma Can Öncü è consapevole di cosa può fare: “Mi serve tempo per adattarmi, ma sono qui per vincere. Ho già trionfato nella Red Bull MotoGP Rookies Cup e ho vinto una gara del Mondiale Moto3, quindi so di essere forte e veloce. Mi trovo molto bene col team e per ora è tutto positivo. Spero di riscattarmi e di dimostrare nuovamente le mie qualità“.

Palmen in Motorradsport ringrazia Can Öncü e augura a lui e ai team Puccetti e Orelac una stagione 2020 piena di soddisfazioni.

Precedente An interview with Garrett Gerloff, the new American star in WorldSBK Successivo Jarno Ioverno (WorldSSP300) si racconta a Palmen in Motorradsport